Risparmiare sulla bolletta gas:
10 consigli da MILANI SERVIZI

La capacità di contenere gli sprechi e di modellare le proprie abitudini di consumo passa attraverso una serie di pratici consigli per risparmiare sulla bolletta del gas.

1. Fare un check up della propria casa e riscaldare soltanto gli ambienti abitati
In casa ci sono tubature vecchie o stanze decisamente poco frequentate? L’eccessivo dispendio energetico può dipendere anche da loro. Attestare il consumo energetico e l’efficienza del luogo in cui si vive, aiuta a ridurre i consumi. Inoltre se buona parte degli ambienti non sono abitati, non è necessario garantirne il riscaldamento.

2. Impostare una temperatura di casa fissa
Mantenere la temperatura di casa costante, a 19°C, evita gli inutili e dannosi sbalzi termici. Creare un vero e proprio “forno” domestico è nocivo e fa consumare gas in maniera eccessiva ed inutile: per ogni °C in più, si stima infatti un consumo di gas maggiore circa del 5%.

3. Effettuare una regolare manutenzione della caldaia
Eseguire la manutenzione e la pulizia della caldaia a cadenza periodica serve a garantirne l’efficienza e a limitare le spese. Controlli e revisioni sono obbligatori per legge e, soprattutto, sono indispensabili. Permettono altresì di individuare eventuali anomalie e di far funzionare al meglio l’impianto. Per risparmiare è consigliabile attuarli in estate o comunque fuori dalla stagione di maggiore utilizzo.

4. Spegnere la caldaia nelle ore notturne
Perché tenere accesa una caldaia quando resta inutilizzata? Spegnerla nelle ore notturne, o quando si è assenti da casa (magari per un periodo medio-lungo), riduce gli sprechi di energia e permette di risparmiare gas.

5. Preferire caldaie a condensazione
Per consumare meno gas ci si può affidare alle caldaie a condensazione. Questi apparecchi sono più tecnologici e, se abbinati a pannelli radianti, garantiscono un risparmio sulla bolletta che arriva a sfiorare anche il 30%.

6. Verificare l’efficienza dei radiatori
Per i termosifoni valgono le stesse regole della caldaia: una buona manutenzione periodica garantisce un risparmio più elevato. Prima di accenderli è opportuno farli spurgare, al fine di eliminare l’aria presente nelle tubazioni dell’impianto che impedisce il massimo riscaldamento e fa lavorare inutilmente la caldaia. In caso di acquisto di un radiatore nuovo, è utile prenderne uno con valvola di sfiato già inserita.

7. Utilizzare le valvole termostatiche
Le valvole termostatiche sono i dispositivi che permettono di limitare e regolare il consumo dell’acqua calda presente nei caloriferi. Sostituire le valvole manuali con le valvole termostatiche fa abbassare del 15% le spese dell’impianto, quindi, comporta anche un risparmio in bolletta.

8. Limitare i consumi eccessivi d’acqua
L’utilizzo improprio dell’acqua calda è una delle cattive abitudini che accomunano tutte le famiglie italiane. Occorre sempre ricordare che l’acqua che si usa per le docce o per lavare i piatti arriva fredda dall’esterno e comporta un notevole dispendio di energia da parte delle caldaie. Contenerne gli sprechi è essenziale e in tal senso può essere utile installare dei riduttori di flusso su tutti i rubinetti e sui soffioni delle docce. Questo accorgimento riduce di circa un quarto i consumi di acqua calda.

9. Contenere le dispersioni di calore
Per risparmiare sulla bolletta del gas è fondamentale anche ridurre gli spifferi ed evitare le dispersioni di calore: ma come fare? Basta dotarsi di strumenti isolanti (tapparelle e serramenti), investire su finestre e porte ad alta conservazione termica. Ovviamente le dispersioni di calore derivano anche dalle abitudini domestiche relative all’apertura degli infissi nelle ore diurne.

10. Fare attenzione in cucina
Riscaldamento e non solo. Anche la cucina è una grande fonte di consumo di gas. Quando si cucina esistono alcuni trucchi per ottimizzare i consumi e risparmiare sul gas. Ad esempio basterà sistemare le padelle su fornelli adeguati al loro diametro, coprirle quando sono sulla fiamma e spegnere il gas qualche istante prima di ultimare la cottura, per sfruttare il calore residuo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Offerte speciali, Promozioni con i nostri Partners e News di settore